Forgot your password?

Login
Val al Contenuto

Alloggi Ipes Egna

UNA NUOVA QUALITÀ DELLA VITA PER LE CASE POPOLARI Il progetto ha riguardato la realizzazione di sei appartamenti commissionati dall’Istituto IPES nella zona residenziale a sud di Egna, in un luogo ove già sorgevano altre abitazioni appartenenti alla medesima categoria. La conformazione fisica del sito ed il suo orientamento hanno dettato la forma dell’edificio e […]

By Anteprima di Stampa

UNA NUOVA QUALITÀ DELLA VITA PER LE CASE POPOLARI

Il progetto ha riguardato la realizzazione di sei appartamenti commissionati dall’Istituto IPES nella zona residenziale a sud di Egna, in un luogo ove già sorgevano altre abitazioni appartenenti alla medesima categoria. La conformazione fisica del sito ed il suo orientamento hanno dettato la forma dell’edificio e la distribuzione delle funzioni al suo interno. Infatti il lotto rivolge il proprio lato di sud ovest verso un’arteria stradale ad alto scorrimento, ed è caratterizzato da frequenti affioramenti delle acque al livello del terreno.

L’orizzontalità dei fronti è accentuata dai solai interpiano e di copertura

Per questi motivi i progettisti da una parte hanno deciso, per preservare le abitazioni dagli eccessivi rumori del traffico, di privare completamente il lato verso la strada di qualunque tipo di apertura, nonostante questo comportasse la rinuncia all’esposizione migliore e quindi all’illuminazione ideale; dall’altra hanno stabilito la collocazione dei posti auto e delle cantine al piano terra, e di conseguenza quella degli appartamenti nei due piani superiori, per evitare che l’acqua, presente copiosa nel terreno, costituisse un problema nella gestione di eventuali locali sotterranei, e per scongiurare infiltrazioni ed umidità all’interno degli alloggi tramite il loro più possibile allontanamento dal livello del terreno.

Al piano terra le cantine appaiono come delle scatole, racchiuse tra muri in calcestruzzo a vista e tamponamenti vetrati che ne alleggeriscono l’aspetto; tra una scatola e l’altra sono collocati i posti d’auto aperti, che contribuiscono ad evitare grazie ad un gioco di pieni e vuoti un’eccessiva chiusura del piano terra. Agli appartamenti di diverse grandezze posti ai piani superiori, invece, si accede tramite due ballatoi collegati reciprocamente da scale esterne, dotate di parapetti in vetro.


Una delle istanze che emergono palesemente nella conduzione del progetto è l’attenzione posta alla qualità della vita all’interno delle abitazioni. Gli ambienti sono ampi e luminosi, e, cosa molto particolare trattandosi di edilizia destinata agli affitti convenzionati  - e quindi soggetta a numerosi vincoli dal punto di vista economico, ciascun appartamento è dotato di una piccola veranda, utilizzata anche per dividere i terrazzi pertinenti ai vari alloggi. Inoltre, come già da anni prescritto dall’Istituto per l’Edilizia Sociale della Provincia Autonoma di Bolzano, anche questo edificio risponde agli standard di efficienza energetica di una CasaClima di classe B, che concedono agli inquilini, appartenenti alle classi sociali economicamente più deboli, anche la possibilità di risparmiare sui futuri costi di riscaldamento. Per questo motivo il condominio ha una copertura provvista di pannelli ad energia solare, che forniscono calore utilizzando una fonte di energia rinnovabile.

Un particolare accenno va destinato alla parete cieca rivolta a sud ovest, completamente realizzata in calcestruzzo a vista e predisposta con tiranti metallici lungo i quali nel corso del tempo troveranno collocazione ideale diversi tipi di piante rampicanti, contribuendo in questo modo ad ingentilire e rendere viva questa facciata dall’attuale aspetto così spoglio. Da questa parete verticale si dipartono i solai di interpiano e di copertura, che accentuano l’orizzontalità degli altri fronti, interrotta solo dalla cadenza delle piccole verande, e creano un interessante ed incisivo gioco di linee, che i progettisti hanno fatto attenzione a non interrompere ricorrendo all’utilizzo di parapetti di metallo leggero e traforato ed arretrando le pareti, con la creazione di balconi che corrono lungo l’edificio. Quest’effetto è ulteriormente accentuato dal conseguente gioco di luci ed ombre, e dalla colorazione intensa delle pareti in contrasto con il colore naturale del calcestruzzo a vista.

Dati sul progetto:

Tipo di costruzione: nuova edificazione

Cubatura: 123 qm

Durata: 8 mesi

Progetto architettonico: studio Dell’Agnolo_Kelderer, Bolzano

Impresa edile: abc

Falegname: bxd

Piastrellista: Taschler & figli

Nessuna risposta a “Alloggi Ipes Egna” Invia una risposta ›

Invia una Risposta

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Argomenti importanti

Contatto explana.net

R&C Marketing sas d. Taschler Dr. Christoph & c.
via Althing, 32
I-39031 Brunico (BZ)
Tel. +39 0474 552 032
Fax +39 0474 830 241
info@explana.net

Se desiderate avere maggiori informazioni sui prodotti offerti dalle varie ditte, metteteVi in contatto direttamente con le relative ditte.

Iscriviti al newsletter!